Da Verona a Bolzano sulla Vallagarina

Dalla città di Shakespeare fino alle Dolomiti, un viaggio sorprendente.


Cosa faremo:

  • Attraverseremo le Valli dei Vini Nobili.
  • Visiteremo Trento
  • Pranzo e degustazione
  • Arrivo a Bolzano  in serata e sistemazione in hotel.

Ci incamminiamo sulla bellissima Vallagarina, la parte più meridionale della Val d’Adige, tra pianure, colline, terrazzamenti e i ripidi pendii delle valli laterali, in Vallagarina si producono grandi vini, dal metodo classico ai bianchi fino ai vini rossi di grande struttura, fra cui spiccano gli autoctoni Marzemino, Casetta ed Enantio. Nella valle si sono sviluppati anche molti birrifici artigianali per gli amanti della birra.

Percorrendo l’antica Via Claudia Augusta che i romani costruirono per collegare Roma alla Germania, attraversando territori meravigliosamente coltivati a vigneti e meleti e punteggiati da Castelli e Borghi medioevali, fra i quali Ala, Avio, Besenello e Isera.

Visiteremo e sosteremo in una cantina per la degustazione di vini, accompagnati con i prodotti della regione e in agriturismo per il pranzo.

Nel primo pomeriggio entriamo in territorio della Regione Trentino e raggiungiamo Rovereto seconda città della Regione per grandezza, città con spiccate vocazioni culturali con i suoi 4 musei , la città dove nacque l’accademia degli Agiati, ovvero quelli che vanno piano.

In quella che viene chiamata l’Atene del Trentino Motzard suono i suoi due primi concerti. La sua posizione influenzo anche i commerci, floridi fin dai tempi dei romani, soprattutto per la Lavorazione della seta. Sulla sommità della colina domina il maestoso  Castello fortezza di Rovereto, al cui interno è stato allestito il Museo Storico Italiano della Guerra. 

Ancora pochi km e entriamo a Trento per una sosta e visitare il centro storico, partendo dalla bella ad elegante  Piazza del Duomo con la possente romanica Cattedrale di San Vigilio e la fontana del Nettuno, il merlato Palazzo Pretorio  e le case affrescate. Davanti al duomo si possono ancora notare le linee che delimitavano il confine, fisico,  fra potere religioso e politico.

Proseguendo lungo le stradine del centro storico, quasi tutte affrescate, con decorazioni e i tipico sporti alle finestre, arriviamo al Castello del Buonconsiglio, dimora e simbolo del potere temporale dei Principi Vescovi. Dopo aver visitato il castello ci rimettiamo in cammino per arrivare a Bolzano in serata.


Cosa è incluso

  • L’accompagnamento per tutto il giorno, a partire dal vostro alloggio, le visite guidate e le  degustazioni eventualmente previste
  • I trasporti
  • Pranzo e degustazione
  • L’assicurazione

Cosa non è incluso

  • Tutto quello non esplicitamente incluso
  • Le spese di viaggio